Natura,  Rubrica

A prova di fuoco: la natura si ribella!

«Fermate tutti gli orologi, isolate il telefono,
Fate tacere il cane con un osso succulento….
Incrocino gli aereoplani lassù
E scrivano sul cielo il messaggio…»

La foresta muore…

Quest’anno il sughereto non sarà tagliato, via sugheri, ulivi, pascoli, la Sardegna soffre, una tempesta di fuoco l’ha invasa improvvisamente.

Alimentato da un tempo secco e dai venti forti, il bootleg fire ha già mangiato più di 20.000 ettari.

La Sardegna è in effetti inghiottita da un circolo vizioso devastante: la terra arida e la vegetazione essiccata crea delle condizioni favorevoli per un aumento delle temperature. Gli incendi dolosi ne approfittano…

Il mercurio sempre più in alto, ondate di calore a ripetizione e mancanza di pioggia: la tripletta perfetta per lo sviluppo dei fuochi. Per i ‘soldati del fuoco’ non c’è riposo quando i polmoni della Terra vanno in fumo!

Alberi, piante, animali, aziende, case sono divorati dal fuoco che non fa favoritismi…tutto viene digerito dalla tempesta calda. Un patrimonio che se n’è andato…

Di questa casa bruciata, nell’arco di poco, rimangono solo qualche piatto qua e là. Una sedia triste, miracolosamente salvata dal fuoco, troneggia in mezzo alle macerie come per dire “qua c’era un salotto una volta…”. Un cesto di limoni sembra disorientato, là, vicino ai piatti anneriti.

Di quest’altra, ci sono solo le spoglie. Delle mucche, si vedono i cadaveri e se guardiamo bene, del cane di casa “Chiara”, rimane un mucchio di cenere, una catena e una collana vuota… in fumo…

Poveri animali intrappolati dalla natura, eppure loro amica, di solito.

Cavalli soffocati, greggi carbonizzati, uccelli bruciati, la foresta ha perso i suoi ospiti, solo un profumo di morte e di desolazione si sente nell’aria calda di Montiferru.

Ad ogni catastrofe il suo eroe. Qui, sono due cani pastore usciti anneriti ma vivi dalle fiamme del Bootleg fire, portando con loro il gregge che li ha seguiti, fiducioso.

Non so per voi, ma io preferisco tenere in memoria questi due eroi che ci danno una lezione di coraggio e di fedeltà e lasciano una speranza per il mondo di domani!

Christine Lauret

(Lettrice e correttrice Anja Riemann)

t

2 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Possiamo aiutarti? Invia una mail a: emotionletter09134@gmail.com