Sport

Il tennista: Un grafico al servizio!

Fotografia Massimiliano Atzeni

Vi racconto com’è andata! Cercavo un logo. Ho trovato un grafico e scoperto un tennista!
Potreste credere che un grafico non abbia nulla a che vedere con un tennista. Per la verità, non ci avevo pensato neppure io e condivido la scoperta! Un dato di fatto si coglie sin dall’inizio: sono entrambi esperti di linee e l’attitudine alla professione del signor Atzeni combacia a pennello col suo modo di condurre le partite. 

Quando entra in campo è pronto all’azione. Crea il suo gioco con colpi mirati. Annota punto dopo punto, set dopo set, conta con precisione, registra e comunica i risultati ad alta voce. A suo svantaggio? Palla in rete? Poco cambia. La raccoglie, intasca e ritorna sulla linea di partenza con la mente proiettata in avanti.

Mr. Atzeni inquadra chi ha di fronte. Osserva tutto. Segue ogni mossa. Controlla i colpi. Palla fuori! Tiene le linee sotto mira ed è esperto di ogni angolo campo. Ne distingue i contorni, li intuisce per esperienza e chi sbaglia perde il set. Niente imbrogli, ma qualche licenza sì! All’interno del suo spazio Max saltella, scatta, conduce qualche soliloquio per concentrarsi, tende al perfezionismo, ma con misura e serenità.

Padroneggia automatismi spediti. Possente e con abile manualità afferra la racchetta in modo deciso. Fa rimbalzare la palla che gira e ruota. Slice Forehand! Il tennista vede arrivare il missile, si prepara a riceverlo, colpisce con precisione e l’accompagna in avanti. Verifica se ha centrato il punto. Ha questa capacità di precisione e la trasferisce nella sua professione come “Pronta ricezione, ottima accoglienza e interessato follow up.” Bello e coerente!

Prossima palla in arrivo. Questa volta opta per un topspin. Lo carica con decisione e forza. Un colpo impattante che spiazza l’avversario. Inatteso. Efficace. Il suo gioco è originale e diverso “Le mie campagne sono diverse!” vi spiegherà, consegnandovi in mano un suo bigliettino da visita. Lo guarderete e scoprirete la corrispondenza tra le sue parole e i fatti.

In campo si fa notare. Indossa una maglietta color fucsia mentre colpisce una palla giallo neon. Al gioco e nella vita i colori decisi, le analogie e l’originalità lo distinguono. Li usa con maestria e incredibile rapidità, sempre con rispetto. Le linee guidano il gioco. Sono ben definite. Riconoscibili. È Pronto a ripartire. Nuovo servizio, nuovo set, match point! Avanti il prossimo!

Nel tennis e al lavoro, Massimiliano Atzeni è sempre in azione. Avanza da risultato a risultato. Si fida del suo intuito e impiega l’energia proporzionata all’occasione. Sa quello che fa. Resta concentrato sino alla conclusione, appassionatamente. Pianifica, agisce e reagisce con flessibilità ovunque.

Con Max al servizio, la professione e lo sport vanno mano nella mano. Se nel tennis lo vedrete coinvolto in un torneo, fuori dal campo potrà benissimo essere attivo in una campagna elettorale. Riesce a farli conciliare in perfetta sintonia. Signor Atzeni ha esperienza, segue la strada e arriva dritto al punto, come professionista e tennista!
Buona partita a tutti!

Anja Riemann

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Possiamo aiutarti? Invia una mail a:

emotionletter09134@gmail.com