L'angolo Dei Lettori,  Rubrica

L’amore, quello vero!

Photo credit: jordics on VisualHunt

Ah l’amore!

Una parola molto forte. Non c’è sentimento più potente. Quando si prova amore per qualcuno, lo si ama incondizionatamente, quasi più di sè stessi.

Che cosa strana!

L’amore può capitare ad ogni momento, basta un secondo per avere il famoso “colpo di fulmine” e rimanere incarcerati in questa “prigione” tutta rose e fiori. Colpito! Grazie Cupido!

Alcuni sono fortunati e trovano subito la così tanto attesa anima gemella. Per esempio le vecchie coppie degli anni 60 che ora sono ancora insieme, sono le persone più felici su questo pianeta. Vivono costantemente su una nuvola. Si alzano ogni giorno più allegri e più grati per aver questa persona al loro fianco… per loro l’amore è una benedizione.

Parlo di quell’amore in cui quando si lavora, il proprio compagno ci sorprende con un mazzo di fiori.

Quell’amore in cui ogni volta che si vede la propria metà si ha ancora, nonostante gli anni, farfalle nello stomaco.

Quell’amore in cui se lo si perde di vista un attimo ci manca già.

Quell’amore così speciale, così indescrivibile che, appunto come dice bene Umberto Galimberti “sfugge alla logica”.

Parlo di quest’amore là!

Un amore senza limiti né condizioni.

Quindi quando leggo Umberto Galimberti che afferma “l’amore è un carcere che manca di autenticità e di comprensione …” non sono assolutamente d’accordo! “L’amore è un mistero” dice ancora, certo lo è! Non si può spiegare, non si sa perché il nostro cuore ha scelto proprio quella persona. È così e basta!

Scrive ancora:”L’amore è instabile” …vorrei dire meglio così! Non mi sembra molto appassionante una vita in cui non si distingue un giorno dall’altro perché si assomigliano tutti. Non si può andare sempre d’accordo in una relazione, ognuno ha le sue idee e le deve esprimere e questo può anche comportare disaccordi.

“L’amore non si può esprimere con il linguaggio”. Sì a volte è meglio non parlare, a volte non serve parlare, a volte basta un solo gesto, un solo sguardo per capirsi.

Quindi non è meglio se un’emozione così forte che è l’amore non viene espressa con delle parole?

E se venisse espressa, la sua forza sarebbe sempre così grande? Non è il fatto che non si possa esprimere che fa dell’amore un’emozione unica?

Per me l’amore è come un albero millenario: comincia piccolo e fragile ma più il tempo passa più cresce e si rafforza.

Léa Lauret (giovane lettrice di 16 anni di Emotionletter)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Possiamo aiutarti? Invia una mail a:

emotionletter09134@gmail.com