Numerologia

N° 10

N° 10 – Arcano Maggiore – La Ruota della Fortuna

Se il n° 5 incarna il “Pontefice” e come ponte unisce il mondo biologico con quello spirituale, il n° 10 è quel ponte che connette la nostra corporalità con le emozioni! Con questo ponte si verifica un cambiamento che, in senso stretto, sul piano corporale potrebbe coincidere con le prime mestruazioni… e sicuramente sviluppiamo l’intelligenza emozionale.
(Non vi nascondo che sono nata il 10 e adoro che la nostra rivista virtuale si chiami proprio: Emotionletter! Certamente da considerarsi una curiosa coincidenza, come sempre con i numeri…)

Torniamo alla carta. Il “parlato” del numero 10 dice: “io aspetto”. Vi chiederete, aspetta che cosa?
Allora prendete come esempio il surfista che aspetta l’onda perfetta, oppure quella persona che attende il momento giusto per agire o ancora colui che gira la ruota della fortuna e spera che si fermi sul numero atteso!

Le qualità del 10?
Il n° 10 è abile nel riconoscere il potenziale delle persone. Contiene il principio dell’evoluzione e riesce a trovare sempre nuove soluzioni! Un esempio: prendete una stanza piena di fumo. Per sopravvivere, i topi tenterebbero di uccidersi a vicenda, onde evitare di condividere l’ossigeno rimanente. L’uomo dotato d’intelligenza, invece, trova una soluzione benefica: inventa le bombole d’ossigeno, diventa pompiere e salva tutti. Un bel 10 dunque agli specialisti del problem solving!

Guai di salute in vista?
Il n° 10 potrebbe essere il vostro guaritore col potere delle sue mani, considerati due vettori, proprio come quei due animaletti sulla carta che muovono la ruota (simbolicamente il corpo e l’intelletto)! Un esempio concreto anche qui: Prendete un bambino e un adulto. Entrambi possono emozionarsi per un animale e avere il desiderio di aiutarlo. Il bambino cercherà di fare quel che gli è possibile, ma sarà l’adulto a saperlo salvare veramente, magari nelle vesti di un bravo veterinario dalle mani d’oro!

Le figure sulla carta:
Sulla carta del n°10 riconoscete una ruota poggiata sopra una sorta di zattera e galleggia sull’acqua.
Significa che questa ruota, dal color carne come il mondo della corporalità, poggia sul caos, mentre l’acqua rappresenta il mondo delle emozioni. In cima alla ruota scorgete il diavolo. È là, fermo, sopra un piedistallo come se fosse il re dell’intero processo sotto di lui. Ma chi ha il 10 in equilibrio, può maneggiare la ruota, utilizzando la manovella che spunta verso il davanti! La vedete? Con essa padroneggia la ruota: vuol dire che quando prova un’emozione, un’emozione che si ripercuote sulla sua genealogia, è capace di dare una risposta nuova e la ruota gira! Il segreto sta nel fidarsi delle emozioni e concentrarsi su quello che si sente. Allora la ruota della fortuna gira!

Nel percorso di crescita dei Tarocchi, durante il passaggio dal n° 10 al n° 14 siamo alle prese con l’equilibrio! In questa fase, il timone della nostra nave è governato dall’equilibrio. Vi ricordate il surfista che attende l’onda giusta? Quando arriva, deve saltare sulla tavola e restare in equilibrio!

Ma cosa accade, quando la ruota del n° 10 si blocca?
Dal punto di vista della salute, pare che equivalga all’interruzione del ciclo mestruale, ad un blocco renale, alla ritenzione idrica. Potrebbe essere anche il numero del profugo che attende sulla riva che attende la salvezza, come un pesce sul bagnasciuga che spera nella prossima onda per ritornare in vita.

Fuori equilibrio, si verifica un blocco conflittuale legato alla genealogia che potrebbe spingere un figlio o una figlia in due direzioni: o alla fuga dal padre, o all’opposizione. Nel caso della fuga si ottiene allora una disgregazione familiare ambivalente, perché con la distanza si cerca di ritrovare l’unione.

Il n° 10 in disfunzione dice una cosa e ne fa un’altra. Ciò dipende dal fatto che da una parte cerca di essere in linea con la propria genealogia, seguendo l’insegnamento ricevuto, mentre dall’altra vuole essere congruente col proprio sentito. Per superare questo conflitto è opportuno affrontarlo per sentirsi finalmente vivi e diventare la persona che si desidera essere. Il trucco sta nel rispettare le persone senza ostacolare per questo i propri bisogni.

Nel campo conflittuale del 10 si tratta di movimenti concentrici, ciclici e bisogna riviverli sino ad imparare a governarli per riuscire finalmente a risolverli attraverso l’esperienza e dare una risposta diversa. Soltanto così è possibile sviluppare il proprio talento, con la soddisfazione che una frase come “stai zitto/a!” non ti tocca più! Tu sei diventato emozionalmente tu.

Anja Riemann

Fonte dell’immagine: https://www.elle.fr/Astrologie/Dossier-Astro/Tarot-de-Marseille-signification-des-22-Arcanes-majeurs/10-La-Roue-de-la-fotune-Getty

Per approfondimenti: http://www.sentierodeitarocchi.it/la-ruota-di-fortuna/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Possiamo aiutarti? Invia una mail a:

emotionletter09134@gmail.com