Editoriale,  Homepage

Quando l’indispensabile Africa si sveglierà…

Wild African elephant in the savannah. Serengeti National Park. Wildlife of Tanzania. African landscape.

Nelle nostre menti di europei privilegiati, l’Africa rimane un continente popolato di miserabili, schiacciato da conflitti, guerre, pandemie, dalla fame e dalla desertificazione, sfruttato dagli organizzatori di rally come dalle multinazionali.

La verità è che l’Africa rappresenta uno dei polmoni del globo.

È il continente più ricco del mondo in termini di ricchezze naturali. Oro, diamanti, gas, petrolio, cotone, cacao… l’Africa ne è il primo fornitore per i paesi europei e asiatici.

Sì, l’Africa è ricca… ma gli africani sono poveri e noi, purtroppo, li vediamo spesso solo come migranti, con tutti i preconcetti che comporta questo termine!

Ma oggi, non è di quest’Africa che vi vogliamo parlare, non cerchiamo di polemizzare, ma solo di farvi scoprire e apprezzare le risorse africane oltre alle ricchezze naturali. Farvi vibrare al ritmo della sua musica. Farvi sognare di fronte ai suoi paesaggi spettacolari, emozionare con le sue storie.

L’Africa è ricca, amici miei! L’Africa è intensa!

È sufficiente fare un piccolo soggiorno sulla terra dei nostri antenati, gustare qualche notte africana, annusare il profumo della savana o della foresta tropicale, sentire le canzoni dei gruppi di lavoratori o delle casalinghe che lavano i panni, o ancora basta guardare i bambini giocare a calcio con una scatola di pomodoro, vedendo il loro viso appagato, per capire che la felicità non è là dove pensiamo noi…

Certo, bisogna avere un minimo per vivere, ma apprezzare ciò che possediamo e esserne grati è la lezione che l’Africa ci insegna, a noi “grandi” europei, donatori di lezioni.

Il programma della settimana vi promette delle notti africane con ritmi caldi, sapori speziati e desideri d’altrove grazie alle rubriche turismo e incontri

Buona settimana africana in compagnia di Emotionletter!

Christine Lauret

(Proofreader Anja Riemann)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Possiamo aiutarti? Invia una mail a:

emotionletter09134@gmail.com