Culture,  Mondo

San Valentino… Le origini?

fonte dell’immagine : Comme on est

San Valentino si avvicina a grandi passi e già prepariamo la famosa serata con la nostra anima gemella.

Ma da dove viene questa tradizione? Mito romano o tradizione cristiana? Gli esperti discutono ancora, ma ecco per voi qualche chiarimento sul caro giorno.

Festa pagana

La festa degli innamorati si riallaccia ad un’antica festa pagana che i romani festeggiavano da centinaia d’anni.

Infatti, il 15 gennaio la mitologia politeista onorava ogni anno Lupercus, il Dio della fecondità. Legata alle origine di Roma (Lupercus=lupus=lupo), questa festa aveva come obiettivo la purificazione delle donne e doveva anche favorire la loro fecondità. Durante questo giorno, si svolgeva una corsa un po’ particolare: Le donne venivano “cacciate” e colpite con delle strisce di pelle per garantire la loro fecondità e una gravidanza felice.

Nel 494 il papa proibisce questa festa giudicandola poco rispettosa per le donne.

Valentino da Terni

Valentino da Terni, morto il 14 febbraio 270, era un vescovo martire che fu canonizzato due secoli dopo la sua morte. Papa Gelasio I fece di lui il santo patrono degli innamorati e dei fidanzati.

Ma all’epoca di Valentino da Terni, l’imperatore Claudio II decide di abolire il matrimonio, perché pensa che un uomo sposato non abbandonerà mai la sua famiglia per diventare un buon soldato!

Valentino è contro quest’ordine e decide d’incoraggiare i giovani fidanzati a sposarsi segretamente davanti a lui.

Claudio lo scopre rapidamente e fa arrestare Valentino, lo imprigiona per non avere rispettato la legge ed viene condannato a morte…

Cosa ci dice la natura?

La credenza popolare dice che il 14 febbraio è il giorno ideale per iniziare la stagione dell’amore per gli uccelli. Infatti questo giorno iniziamo di nuovo a sentire le cince, i merli e i pettirossi. Una delle tradizioni di San Valentino è ispirata direttamente da questo fenomeno. All’epoca dicevano che osservare un passero in quel giorno annunciava un matrimonio felice con un uomo ricco, mentre osservare un pettirosso indicava un matrimonio con un marinaio…

E oggi, come si festeggia?

Oggi, Cupido gioca con i nostri cuori scegliendo, a caso, di colpire l’uno o l’altro con la sua freccia. Allora il colpito s’innamora della prima persona che incontra per un giorno… o per sempre.

Tra bigliettini per San Valentino, rose, lettere d’amore… abbiamo tanti paesi quante tradizioni. Una di loro è di regalare cioccolatini. Sapete perché? I ricercatori hanno scoperto che mangiare un cioccolatino è come mangiare l’ormone del desiderio amoroso: la feniletilamina!

Quindi anche se molti oggi dicono che la San Valentino sia una festa commerciale, le origini provano che non è assolutamente così!

Cioccolatini, fiori o qualsiasi sia il regalo, cari innamorati, vi prego, vivete questo giorno pienamente, è un’occasione di dimostrare il vostro amore e il vostro romanticismo.

Per gli altri non vi resta che pregare che Cupido s’interessi a voi nell’arco dell’anno!…

Christine Lauret

(Proofreader Anja Riemann)

Fonte dell’articolo Comme on est

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Possiamo aiutarti? Invia una mail a:

emotionletter09134@gmail.com